Social Share Counters

Mai come in questi ultimi anni (cinque, per essere precisi) ho avuto la chiara percezione del tempo che passa veloce. Che passa e non torna. Che quando passa poi non lo puoi più chiedere indietro.
Sembra iniziare una nuova vita, una seconda vita, quando capisci che il tempo passa e davvero non torna più.
E se oggi potevi fare una certa cosa ma non l’hai fatta probabilmente non avrai più l’occasione di farla di nuovo. Cominci a guardare il tempo con occhi diversi quando diventi adulto. E a me è successo in particolar modo da quando sono diventata madre e ogni anno questa sensazione si fa più forte. Perciò provo, ogni anno, a gestire il mio tempo nella maniera migliore possibile, cercando di guardare quello che mi offre la vita con occhi attenti e ben aperti.

Le esperienze che posso fare, i libri che posso leggere, i dischi che posso ascoltare, i quadri che posso ammirare, le persone a cui mi posso legare; smettere di dire “non ho tempo”, smettere di trovare scuse, smettere di accettare quello che non mi piace, (provare ad) avere il coraggio di cambiare quello che non mi piace, chiedere se voglio qualcosa, lottare per averlo, avere fiducia in me stessa e in quello che faccio.

Smettere di criticarmi eccessivamente come madre e godere dello spettacolo meraviglioso che sono i miei bambini.

Perché il tempo passa, corre, ti scappa dalle mani. E se da bambino un anno o un’estate sembravano durare un’eternità, con l’età adulta la percezione (mentale) del tempo cambia radicalmente e i mesi corrono inesorabili.

E quindi saranno le esperienze che ci formano e ci danno piacere il nostro modo di rallentare il tempo e di godere della vita: una giornata al mare, la mostra di quel pittore che tanto amiamo, un libro ben scelto, un viaggio che aspettavamo di fare da tanto. Provare a lasciare (di tanto in tanto) la nostra comfort zone e vedere cosa c’è fuori. Fare una (piccola) follia. Provare (a fare) qualcosa per la prima volta.

Avere un po’ di coraggio e sentire ancora il cuore che batte forte, per provare a rallentare il tempo che scorre e godere della vita. Che davvero sa essere bellissima oltre che difficile e può sorprenderci sempre, anche se non siamo più bambini.