Social Share Counters

Realizzare un veloce make up o, più semplicemente, cercare di rendersi presentabili per se stesse e per il mondo, non è certo cosa difficile, ma è importante rispettare poche e semplici regole.

Punto fondamentale: la pelle! Per realizzare un buon trucco e farlo durare è necessario e assolutamente fondamentale che il vostro viso sia pulito (con latte o mousse detergente + tonico) e idratato (crema viso e crema contorno occhi). Questo è il punto di partenza imprescindibile da cui dipende la riuscita del risultato finale.

E ora vi presento il mio migliore amico: il correttore! Il vero MUST di ogni donna che la mattina si deve trasformare da panda ad essere umano. Utilizzate il correttore per coprire le occhiaie, i brufoletti e le eventuali macchie scure. L’importante è trovare il colore adatto a voi e soprattutto non esagerare con le quantità altrimenti otterrete un effetto opposto a quello desiderato e soprattutto il correttore si depositerà nelle simpatiche rughette sotto gli occhi…
Applicate il correttore con un pennellino o con le dita (meglio l’anulare) e picchiettatelo sulla zona scura da coprire. Ricordate che ne basta davvero poco. Fissatelo con della cipria per garantire una buona tenuta ed una maggiore durata.

Se siete davvero brave e soprattutto avete tempo e voglia, l’ideale è utilizzare un fondotinta per uniformare l’incarnato e creare una barriera a difesa della vostra pelle. Ovviamente dimentichiamoci l’effetto cerone che spero ormai appartenga al passato! Oggi si trovano in commercio tantissimi prodotti che promettono (e il più delle volte mantengono) un effetto assolutamente naturale e radioso.
La scelta del fondotinta è sempre da rapportare al tipo di pelle; una pelle secca dovrà scegliere un fondotinta più ricco e idratante e non in polvere, mentre una pelle a tendenza grassa dovrà optare per un fondotinta oil-free.
Anche chi ha problemi più specifici (acne, couperose, macchie scure…) troverà il prodotto che risponde in modo appropriato a queste esigenze.
Se il fondotinta non fa per voi potete sempre optare per una cipria in polvere o compatta (da scegliere sempre a seconda del tipo di pelle) per perfezionare l’incarnato e minimizzare l’aspetto dei pori dilatati.

Un’opzione più “innovativa” può essere rappresentata dai cosiddetti illuminanti allover: si tratta di una sorta di cipria in polvere a effetto luce che regala radiosità, splendore e un leggero velo di colore al viso. Sono prodotti pratici e veloci da applicare con un pennellone su tutto il viso o solo su alcune zone da illuminare. A patto che non contengano pagliuzze iridescenti in eccesso, li ritengo una soluzione ideale per saltare il passo fondotinta-cipria nelle giornate di ordinaria fretta!

Un prodotto poco utilizzato, ma che può regalare davvero un effetto sorprendente è l’illuminante a pennello. Innanzitutto si tratta di un prodotto multifunzione: illumina le zone d’ombra, corregge i segni di stanchezza, scolpisce il viso, copre le occhiaie (a patto che siano poco “pronunciate”). Si usa in piccolissime quantità e si applica in alcuni punti strategici (sotto l’arcata sopraccigliare o ai lati del naso ad esempio); è il tipico esempio di make up che non si fa notare, ma di cui si vedono gli effetti!
Il più famoso è il Touch Eclat di YSL che è all’altezza della sua fama, ma attualmente tutte le case cosmetiche hanno un prodotto simile.

Ci vediamo settimana prossima per la seconda parte del post.